L'85ma edizione della Le Mans con l'incognita del caldo
Immagini articolo
Per Toyota e Porsche
un duello lungo 24 ore
MASSIMO SCHIRA


Quanto la 24 ore di Le Mans sappia essere imprevedibile e, per certi versi, estremamente crudele, lo si è visto 365 giorni fa. Quando, a 5 minuti dal termine, proprio nel corso dell’ultimo giro, la Toyota leader della gara ha smesso di funzionare. Gettando nello sconforto il team giapponese dell’elvetico Sébastien Buemi e lanciando un altro svizzero, Neel Jani e la sua Porsche verso il diciottesimo successo a Le Mans per la casa di Stoccarda. Dire che ieri, sabato, alle 15 le due Toyota sono scattate dalla prima fila, insomma, è poco importante ai fini di chi, oggi, salirà sul gradino più alto del podio.
Le strategie messe in atto per la "gara dell’anno" nel mondo delle corse Endurance sono state molto diverse tra i due principali contendenti. Toyota, con la sua Ts050 Hybrid in primo luogo ha scelto di portare sul circuito della Sarthe, lungo oltre 13 chilometri, tre vetture. Puntando molto sulla velocità, come dimostrato dalla strepitosa pole position ottenuta da Kamui Kobayashi con il record del circuito, percorso a 252 chilometri orari di media. Porsche, da parte sua, ha immediatamente capito che, forse, il confronto sulla velocità pura sarebbe stato perso. Anche perché nelle prime gare del Mondiale le indicazioni in questo senso sono state chiare con il successo di Toyota sia a Silverstone, sia a Spa Francorchamps. Quindi dalle parti di Weissach si è scelto di puntare sulla costanza e sull’esperienza.
La variabile della gara potrebbe essere rappresentata dall’insolita calura sul circuito di Le Mans, dove il termometro ha superato ampiamente i 30 gradi. Per le gomme, per l’affidabilità e soprattutto per le strategie, una vera incognita. Nelle altre categorie, grandissimo interesse per la classe LmGtePro, dove a contendersi il successo troviamo Ferrari, Corvette (con al via anche lo svittese Marcel Fässler), Aston Martin e Porsche.
18.06.2017


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Per ora fare il pieno
costerà a tutti di più
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Spagna: studiava
per colpire,
arrestato jihadista

Germania, accordo
con il Messico
per reclutare
infermieri

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00