I bianconeri vincono ancora e possono pensare all'Europa
Immagini articolo
Il Lugano di Sadiku
non perdona il Vaduz
MASSIMO SCHIRA


Che il Lugano fosse una buona squadra, lo si era capito in questo periodo di grazia dei bianconeri. Che fosse diventato anche una squadra matura lo si è potuto verificare ieri, sabato, nell’insidiosa gara casalinga contro il Vaduz. L’ultima della classe, certo, ma sempre un osso duro per i ticinesi. E, invece, stavolta Alioski e compagni sbrigano la pratica da formazione navigata. Pur concedendo qualcosa di troppo nel secondo tempo, il 2-1 finale non fa una grinza.
Il primo tempo di Cornaredo mostra ancora una volta di che pasta è fatto il Lugano di Tramezzani. Pur dovendo rinunciare prematuramente a Crnigoj, uscito per infortunio e sostituito da Rouiller, i bianconeri prendono in mano le redini del confronto e la presenza del Vaduz dalle parti di Salvi è più che sporadica. Trovato il vantaggio con il nono gol stagionale di Armando Sadiku, i luganesi avrebbero anche l’occasione di chiudere i conti nei primi 45 minuti, ma le diverse conclusioni verso la porta di Siegrist non sono fortunate.
Con la formazione del Principato costretta a vincere per sperare di avere ancora qualche chance di conservare il posto in Super League, il secondo tempo si vivacizza un po’. Anche perché il Lugano casca almeno in parte nell’errore già visto contro il San Gallo, ossia la convinzione di poter vivacchiare sul vantaggio. Le occasioni, comunque, sono su entrambi i fronti e anche Siegrist deve superarsi in un paio di circostanze.
Ma dopo aver rischiato anche più del consentito, i bianconeri trovano il modo di raddoppiare, con l’immancabile Mariani che spegne definitivamente le velleità del Vaduz, che - di fatto - ritrova la Challenge League. Per il Lugano, invece, in attesa dell’impegno del Sion contro il Lucerna, sale ad un lusinghiero terzo posto e può iniziare a pensare ai prossimi impegni. Quelli europei!
21.05.2017


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, luglio 2019
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Groenlandia fa gola
alla Cina e all'America
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ecofin: frenata
sulla revisione
delle regole
fiscali

Trump conferma:
ucciso il figlio
di Osama
Bin Laden

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00