A Sion per i bianconeri arriva una sconfitta evitabile, ma...
Immagini articolo
Il Lugano stavolta
non sa pungere
MASSIMO SCHIRA


All’inizio del campionato, se qualcuno avesse detto al presidente Angelo Renzetti, che a quattro giornate dal termine il suo Lugano sarebbero stati in lotta per il terzo posto, certamente il numero uno luganese avrebbe firmato senza indugio. Eppure per come è maturata la sconfitta di ieri, sabato, contro il Sion, un po’ d’amaro in bocca al popolo bianconero resta. Niente di grave, certamente, ma perdere 2-0 dopo aver giocato tutto il secondo tempo con un uomo in più (espulso al 44’ Taravel), un po’ brucia.
Anche perché la squadra di Tramezzani, reduce da sei risultati utili consecutivi, di cui cinque successi, stavolta non riesce a mettere in campo quell’energia che, ad esempio, ha permesso di strappare la rimonta casalinga contro il Basilea campione. Assente Armando Sadiku per la sciagurata squalifica incassata proprio contro i renani, la manovra offensiva del Lugano risente di una certa mancanza di movimento. Fatto che rende fin troppo agevole il compito ad un Sion affamato di successo, più che di punti, visto che la qualifica diretta dei vallesani ai gironi di Europa League per la formazione del presidentissimo Constantin è ormai in cassaforte.
Può stare tranquillo, però, il Lugano, malgrado la strepitosa striscia positiva si sia interrotta sul terreno del Tourbillon. Un po’ di appannamento è comprensibile e già martedì i bianconeri hanno l’occasione di riscattarsi, visto che ospitano a Cornaredo il San Gallo, avversario decisamente meno spigoloso dell’attuale Sion.
Anche perché in Vallese, infatti, qualche buon segnale è pur arrivato dalla prestazione dei ticinesi. Che avrebbero anche potuto passare in vantaggio nei primi minuti di gioco. E che pagano un gol d’apertura un po’ fortunoso, con una deviazione forse decisiva di Sulmoni sul colpo di testa di Konaté. Poco male, insomma. C’è spazio per reagire.
14.05.2017


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, luglio 2019
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Groenlandia fa gola
alla Cina e all'America
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ecofin: frenata
sulla revisione
delle regole
fiscali

Trump conferma:
ucciso il figlio
di Osama
Bin Laden

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00