La Formula 1
Immagini articolo
Nel Gp di Sochi
Ferrari davanti
MASSIMO MORO


Il duello tra Ferrari e Mercedes s’infiamma in Russia. Nelle qualifiche andate in scena, ieri, sabato, ad avere la meglio è stata la scuderia del Cavallino Rampante, con Sebastian Vettel che ha colto la pole position davanti al compagno di scuderia Kimi Raikkonen.
Non si vedeva dal Gran Premio di Francia del 2008, quando Raikkonen e Massa, riuscirono a far segnare una prima fila tutta rossa. "La sessione è iniziata bene, ma nella seconda parte delle qualifiche ho perso un po' il ritmo, ma sul finale mi sono migliorato  - ha sottolineato Vettel -. Sapevo che sarebbe stata una lotta ravvicinata e quando ho sentito che avevo ottenuto la pole position ero al settimo cielo. Sono felice di questa macchina, che va benissimo. Essere tutti e due in prima fila è il frutto del grande lavoro di squadra".
Una pole position importante quella ottenuta dal tedesco, che potrebbe permettergli di aumentare il divario su Lewis Hamilton Non solo nel numero di vittorie conquistate in stagione, ma soprattutto nei punti nella classifica del Mondiale. Sul tracciato di Sochi, il britannico non ha certamente brillato, visto che il suo compagno, il finlandese Valtteri Bottas è riuscito a cogliere la terza posizione, relegandolo al quarto posto sullo schieramento di partenza. "Sarà un Gran Premio molto complicato - ha commentato il britannico -. Le Ferrari sono molto veloci, non solo in qualifica, ma anche in gara. Io faccio più fatica, anche perché loro riescono a sfruttare al meglio le gomme. Adesso vedremo in gara, ma per ora non conosciamo l’origine delle nostre difficoltà. Ecco perché abbiamo ancora molti problemi che causano questi distacchi".
Nuova delusione in casa Sauber che è finita nelle retrovie, con Pascal Wehrlein diciottesimo, davanti a Marcus Ericsson.
30.04.2017


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
20.09.2019
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– per l'anno 2018 [www.ti.ch/commesse]
19.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2019
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Per ora fare il pieno
costerà a tutti di più
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Spagna: studiava
per colpire,
arrestato jihadista

Germania, accordo
con il Messico
per reclutare
infermieri

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00