function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




I prezzi sono crollati di oltre il 50%, le aziende soffrono
La carta riciclata
sprofonda nella crisi
ANDREA STERN


Se finanziariamente il riciclaggio del vetro è un’operazione poco interessante, ancor meno lo è il riciclaggio della carta. In particolare dall’anno scorso, da quando Pechino ha notevolmente irrigidito i limiti per l’importazione di materiale riciclato. La Cina era il principale sbocco per la carta da macero e la parziale chiusura del suo mercato ha fatto crollare i prezzi. Di oltre le metà dall’inizio di quest’anno. Un ulteriore macigno che va ad appesantire una situazione già piuttosto pesante.
L’anno scorso a livello europeo sono state raccolte circa 56,5 milioni di tonnellate di carta da riciclare ma ne sono state utilizzate solamente 48,5 milioni di tonnellate. Vale a dire che in un anno si è accumulato un eccesso di 8 milioni di tonnellate di carta che nessuno vuole. E quest’anno la situazione sta ulteriormente peggiorando. Le associazioni di categoria denunciano il forte rischio della chiusura di parecchie aziende del settore.
A lanciare l’allarme è stata di recente anche l’Associazione svizzera riciclaggio ferri metalli e carta (Vsmr), sottolineando che in particolare per quanto riguarda il cartone il crollo dei prezzi è stato "drammatico". L’associazione ha spiegato che le indennità versate alle "fonti" (comuni, industrie o artigiani) spesso non bastano nemmeno più a coprire le spese. "Tutta la catena di valorizzazione della carta soffre di un forte calo dei margini di guadagno - ha denunciato la Vsmr - e all’orizzonte non si vedono prospettive di miglioramento". Insomma, è crisi nera per il settore della carta da riciclare.
Non è invece in crisi la vocazione dei cittadini al riciclaggio della carta. In Svizzera la percentuale di raccolta è attorno all’81 per cento, 1,3 milioni di tonnellate materiale raccolto ogni anno. Poco meno di 500mila tonnellate vengono riciclate sotto forma di carta, la parte restante diventa invece cartone.
10.11.2019


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
19.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
In crisi i confini irlandesi
con l'addio di Londra all'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'arcipelago delle isole
contese tra Usa e Cina
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il culto della mascherina
accende il negazionismo
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ennesimo
fine settimana
di proteste
in Bielorussia

Inchiesta
sullo schianto
dell’aereo militare
in Ucraina

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00