function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Nella storia del partito l'esempio di nove presidenti
Immagini articolo
Dai presidenti del passato
l'identikit del nuovo leader
CLEMENTE MAZZETTA


Guardare al passato per affrontare il futuro. Potrebbe essere questa la soluzione del Plrt, in cerca di un nuovo presidente. Cercare nelle qualità degli uomini che fecero grande il Plrt, riflettere sulle loro peculiarità, su come hanno affrontato i problemi del loro tempo per individuare quelle caratteristiche indispensabili per le nuove sfide. Prendere la simpatia di Zorzi, la compostezza e l’umanità di Generali, la resilienza di Merlini, la volontà di Cattaneo, la semplicità di Gianora, la capacità strategica di Pelli, la comunicatività di Barchi, la visione di Olgiati, il coraggio di Caprara, levare quel residuo di supponenza che deriva dall’essere stato partito di maggioranza, mescolare bene et voilà, ecco il nuovo presidente del Plrt.
Cominciamo. Andando a ritroso nel tempo. Fino agli Anni ’50 del secolo scorso. Recuperando la voglia di futuro di Libero Olgiati, che fu presidente del Plrt, prima e dopo Zorzi. Una personalità che Franco Celio annovera fra "gli uomini che fecero il Ticino", definendolo "stratega". Da lui il nuovo presidente potrebbe apprendere il pragmatismo necessario per le nuove sfide ("Nessun dogma è assunto a verità, né il liberalismo, né lo statalismo, né l'iniziativa privata, né la pubblica"), ma anche la necessità della programmazione economica, di un controllo dello sviluppo. Impostazione che Olgiati mutuò dal politico italiano Ugo La Malfa.
Da Franco Zorzi va colta la voglia di rinnovamento, come pure la capacità di farsi voler bene. Ma si era negli anni del boom economico. Di papa Giovanni XXIII, il papa buono, e di Kennedy. Come lui, anche Zorzi ebbe una fine tragica, morendo a soli 41 anni per un incidente sul Basodino.  Da Luigi Generali, fumatore incallito di sigari "Brissago" va certamente appresa l’attenzione all’economia e in particolare per il sistema bancario. Ovviamente con un approccio diverso, perché ai suoi tempi il settore era in crescita e oggi è in piena crisi. Ma da Generali, uomo schivo e riservato, provato anche da drammi famigliari - gli morì un figlio per droga -, va presa la sensibilità umana, l’impegno sociale, l’attenzione agli altri. Da Pier Felice Barchi, invece, va apprezzata la  capacità comunicativa, diretta, mai banale. Facondo con i giornali. Caratteristica dovuta ai molti interessi culturali. Ma anche la capacità di resistere - come dissero di lui ai funerali - ai pregiudizi e alle convenienze immediate.
Da Fulvio Pelli bisogna prendere la capacità di analisi che dimostrò quando fu presidente del Plr (ma gli mancò quel quid per il salto in Consiglio federale). Capace di creare scenari, anche di condizionare le scelte del partito in anni recenti, da stratega guidò il partito guardando al centro, limando i contrasti. Cosa che non riuscì a Giovanni Merlini, intellettuale, dal piglio decisionista a cui capitò, sul finale, un partito in tensione continua, sull’orlo di una scissione. Da lui va colta  la resilienza,  la capacità di resistere alle avversità. Senza sbandare a destra o a sinistra.  Situazione che travolgerà Walter Gianora. Capro espiatorio di una lotta interna (scoppiò il caso Morisoli), ebbe la lucidità di prendere atto immediatamente della sfiducia che stava maturando nei suoi confronti. E di dimettersi senza tergiversare, senza dar la colpa ad altri, con semplicità. Politica come servizio.  
Situazione analoga a quella vissuta da Bixio Caprara, dopo la sconfitta dell’autunno scorso a cui mancò la fortuna, non il coraggio della svolta storica:  di decidersi cioè per la congiunzione  tecnica con il "nemico storico", il Ppd. Che finì male. Prima di lui, Rocco Cattaneo, il presidente ciclista, capace di buttare il cuore oltre l’ostacolo, per l’ottimismo della volontà. Ma promuovendo i giovani del suo partito, portandoli subito dentro la politica, senza fargli fare troppa anticamera.
c.m.
29.08.2020


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2020
06.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2020
05.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2020
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il trionfo di Biden
in un Paese dilaniato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La perenne infinita attesa
per l'attacco all'Occidente
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Tormentati e solitari,
animati dalla genialità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Thailandia:
nuove
proteste
a Bangkok

Piovono razzi
su Kabul.
Sospetti
sui talebani

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00