Volti nuovi e vecchi nelle liste dei candidati alle Federali
Immagini articolo
Il rompicapo dei seggi
per le elezioni a Berna
CLEMENTE MAZZETTA


Riuscirà Giovanni Merlini a sbarcare agli Stati? Ce la farà la Greta ticinese (Gysin) a portare i Verdi in Consiglio nazionale? O assisteremo al ritorno di Franco Cavalli, 77 anni, che vuol tornare a Berna dopo 12 anni di assenza. Chi resterà fuori dall’aula fra i deputati della Lega e del Ppd? Lo sapremo solo nella serata di domenica 20 ottobre, al termine di un’elezione al cardiopalmo. Di sicuro cambierà volto uno dei due consiglieri agli Stati. E, in una deputazione "sbilanciata" a destra per nove decimi, un seggio al Nazionale fra i due che traballano difficilmente sarà riconfermato. Per le federali si prospetta infatti un riequilibrio a sinistra a spese del centro-destra.
Ma vediamo lo stato delle cose al giorno d’oggi. Agli Stati il Ppd ripresenta per la sesta volta Filippo Lombardi. Il Plrt, dopo il ritiro di Fabio Abate dalla scena politica, punta tutte le carte su Giovanni Merlini. Il deputato locarnese lascia così libero il posto per il Consiglio nazionale.
I due partiti di centro cercheranno di riconfermare la loro presenza storica "sostenendosi" a vicenda. Non dovrebbero trovare troppi ostacoli, visto che il leghista Battista Ghiggia, che aveva fatto un eccezionale exploit quattro anni fa, arrivando vicinissimo ad Abate, sembra intenzionato a non ripresentarsi. Non sarà facile per la Lega trovare un altro candidato di peso da proporre in ticket assieme a Marco Chiesa, attuale consigliere nazionale nonchè vicepresidente nazionale dell’Udc. Comunque vada, da solo o in tandem, Chiesa godrà di un forte traino elettorale per la camera bassa.
Doppia candidatura anche per Marina Carobbio (Ps) proposta per gli Stati in un ticket assieme a Greta Gysin dei Verdi. La sinistra spera nella ritrovata armonia raggiunta fra Ps, Verdi, Partito comunista e Forum, che hanno congiunto le liste, e che dovrebbe fare la differenza sicuramente per il Consiglio nazionale. Facendo gli stessi voti di 4 anni fa, avrebbe già in tasca due seggi. Oltre alla rielezione di Marina Carobbio, si potrebbe assistere al ritorno "impossibile", quello di Franco Cavalli, leader di Forum, a Berna. Sarebbe un caso più unico che raro. Cavalli se la dovrà vedere con Gysin, la promessa dei Verdi: chi dei due otterrà più preferenze sbarcherà al Nazionale.
In casa Plrt si ripresenta Rocco Cattaneo. Data per scontata la sua rielezione, il secondo seggio se lo giocheranno Alex Farinelli, reduce da una brillante elezione in Gran Consiglio, e la deputata Natalia Ferrara, l’ex procuratrice pubblica che nel 2015 aveva corso per entrare in governo (la lista completa sarà presentata a fine mese).
Più tesa la competizione interna nel Ppd, dove uno dei due fra Fabio Regazzi e Marco Romano, rischia di restare a casa. Sulla carta sembrerebbe in bilico Regazzi, ultimo eletto quattro anni fa. Ma Romano deve superare i postumi della sconfitta subita a Mendrisio, dove si era candidato alla successione del sindaco Carlo Croci. Inoltre nel Ppd, in calo di consensi a livello nazionale, ha fatto storcere il naso il "ripescaggio" del banchiere Michele Moor, che si era iscritto all’Udc e che ora è ritornato a casa per farsi candidare al Nazionale.
Complessa  la situazione nella Lega che ripresenta Lorenzo Quadri, leader storico che ha il seggio quasi blindato. Siede a Berna dal 2011. Più difficile sembrerebbe la rielezione di Roberta Pantani, risultata la penultima eletta quattro anni fa. La congiunzione delle liste con l’Udc dovrebbe invece assicurare la rielezione di Chiesa, che gode anche del traino della candidatura agli Stati.
cmazzetta@caffe.ch
23.06.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, luglio 2019
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Groenlandia fa gola
alla Cina e all'America
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ecofin: frenata
sulla revisione
delle regole
fiscali

Trump conferma:
ucciso il figlio
di Osama
Bin Laden

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00