Ecco chi sono i più ambientalisti dalla sinistra alla destra
Immagini articolo
Le sfumature di verde
che pulsa nei candidati
ANDREA STERN E ANDREA BERTAGNI


A parole, la salvaguardia dell’ambiente sta a cuore a tutti. "Soprattutto durante la campagna elettorale - evidenzia Nicola Schoenenberger, coordinatore dei Verdi -, tutti diventano ecologisti. Salvo poi dimenticarsene dopo il voto. L’ecologia viene usata solo per mostrarsi più buoni. In realtà gli unici, autentici difensori dell’ambiente siamo noi". Vero, ma solo in parte. Poiché in ogni partito si trovano esponenti attenti all’ambiente. Persino nell’Udc. "Ma non mi sento un democentrista atipico - afferma Tiziano Galeazzi, il deputato che ha guidato la battaglia contro le microplastiche nei laghi -. Essere di destra non significa non avere cura dell’ambiente. Io sono molto sensibile ai temi ecologici perché sono anch’io un abitante della Terra". Allo stesso modo la pensa Fabio Schnellmann, deputato del Plr. Un partito solitamente accostato più all’economia che all’ecologia. "Ma l’aria e l’acqua sono la nostra vita, indipendentemente dal colore politico - afferma -. La difesa dell’ambiente non è in contrasto con la difesa dell’economia. Anzi, spesso le due cose possono andare a braccetto".
Sfumature di verde anche per Giancarlo Seitz, che ogni giorno, anche in inverno, si concede una nuotata nel Ceresio. "Guai a chi mi tocca il territorio e soprattutto l’acqua - dice il deputato della Lega -. Io mi definivo verde già prima della nascita dei Verdi. Credo che non ci sia nulla di più prezioso del territorio".
Spostandosi verso sinistra nell’emiciclo verde si trova, al centro, la deputata ppd Sara Beretta Piccoli, più volte autrice di interrogazioni in difesa dell’ambiente. "L’ecologia fa parte di me - spiega -, faccio e farò sempre il possibile a favore dell’ambiente, anche se questo ogni tanto mi porta a scontrarmi con le opinioni del partito". C’è poi il deputato di Montagna Viva Germano Mattei, secondo cui l’ecologia consiste nel sostenere i pastori, gli allevatori e più in generale tutti coloro che tengono in vita le valli alpine. "L’ambiente va gestito e curato - dice -, non si conserva da solo". Gli ecologisti sono particolarmente numerosi tra i socialisti. Si distingue il capogruppo Ivo Durisch, coordinatore dei Cittadini per il territorio. "Io mi occupo di temi concreti - spiega -. E vivendo nel Mendrisiotto è inevitabile occuparsi della questione ambientale". Vi è infine molto impegno ecologico anche all’estrema sinistra. Il giovane comunista Alessandro Lucchini, ad esempio, è coordinatore di Okkio, l’osservatorio della gestione sostenibile dei rifiuti. Mentre il suo collega di partito Zeno Casella era in prima fila col megafono lo scorso 2 febbraio a Bellinzona alla Marcia per il clima. "La difesa dell’ambiente è importantissima - afferma -, non può essere lasciata ai soli Verdi".
Arriva dal fronte ecologista Tamara Merlo, che alle elezioni si presenta con la lista "Più donne". "La politica di governo ha difficoltà a fare scelte ambientali di principio". A favore della mobilità sostenibile si è speso spesso Nicola Pini, deputato Plr. "Mi impegno per diminuire il traffico privato e potenziare il trasporto pubblico". Amanda Ruekert,  Lega, è convinta: "Ognuno di noi con un piccolo gesto può fare qualcosa per la tutela dell’ambiente". Anche Bruno Storni, Ps, è da sempre - anche professionalmente - in prima fila per la difesa ambientale. "Un’attenzione nata per reazione all’inquinamento del lago che abbiamo vissuto in passato a Tenero quando non c’erano ancora i depuratori".
Roberto Ghiazza, della lista Spazio ai giovani, ha le idee chiare "Servono incentivi fiscali per l’acquisto di bici elettriche e maggiore sostegno agli abbonamenti dei mezzi pubblici". Alessia Arigoni in corsa per l’Mps rincara. "La verità è che l’economia di mercato non farà mai nulla per cambiare rotta: è invece giunta l’ora di rimettere al centro l’essere umano e la sostenibilità".

astern@caffe.ch
10.03.2019


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

L'ascensore sociale
si è ormai inceppato
L'INCHIESTA

"Il via vai di procuratori
rallenta le inchieste"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I talenti non hanno
orientamenti sessuali
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La crescita dipende
dai rapporti con Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tecniche viet-cong
nei tunnel del Califfato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
Farage lancia
la marcia
pro-Leave

Tirana:
violente proteste
davanti
al Parlamento