function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Si estende in tutta Europa la protesta contro il lockdown
Immagini articolo
In piazza i negazionisti
"Basta dittature del virus"
R. C.


Stanno diventando un appuntamento fisso del sabato. Un po’ come era successo con le proteste dei "gilet gialli" francesi prima che scoppiasse la pandemia. La differenza però è che le manifestazioni contro i provvedimenti decisi dai governi di (quasi) tutto il mondo per combattere il Covid-19 non sono limitate a un solo Paese ma si stanno diffondendo a macchia d’olio.
Ieri, sabato, l’ultima tappa a Roma. Alcune migliaia di persone si sono radunate in un luogo simbolico, la piazza Bocca della Verità. Tra i cosiddetti "negazionisti" si sono visti alcuni estremisti di destra di Forza Nuova, ma anche medici, avvocati, mamme, tassisti, albergatori e commercianti sfiancati dal lockdown. Si sono invece defilati all’ultimo momento il controverso filosofo Diego Fusaro e il critico d’arte e politico Vittorio Sgarbi.
Tuttavia sul palco non sono mancati gli oratori pronti a denunciare "la diffusione di fake news sul coronavirus" e a mettere in guardia da quella che ritengono essere una "dittatura sanitaria". Appelli - come quelli che si sono ripetuti in Europa e in America - che la politica ha condannato in modo quasi unanime. Nel caso di Roma il premier italiano Giuseppe Conte ha replicato ricordando le cifre dei contagi e dei decessi, mentre il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha chiesto a tutti di "prendere le distanze da questa follia". La maggioranza l’hanno fatto. Con l’eccezione della presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e del leader della Lega, Matteo Salvini, i quali hanno colto l’occasione per tornare a criticare il governo.
Poche ore prima in Australia, a Melbourne, era invece andato in scena il "Freedom Day" per protestare contro le severe misure restrittive reintrodotte nello Stato di Victoria a seguito dell’aumento dei contagi. In questo caso la polizia è intervenuta per sanzionare il mancato rispetto delle regole sanitarie ed ha arrestato diversi manifestanti con l’accusa di istigazione. Un pugno di ferro, da parte delle autorità australiane, che aveva già fatto discutere nei giorni precedenti. In particolare in seguito alla diffusione del video dell’arresto di Zoe-Lee Buhler, una 28enne incinta prelevata dalla polizia in casa sua davanti al marito e ai figli increduli, dopo aver promosso su Facebook una protesta anti-lockdown.
Episodi come questo - è stato fatto notare nei commenti dei giornali - non fanno che accrescere i ranghi di coloro che proclamano di essere a favore della libertà. Ranghi molto eterogenei. Non mancano infatti i medici che parlano di graduale scomparsa del virus o i presunti esperti che sostengono sia stato creato in laboratorio. Tutte dichiarazioni che rilanciano le più disparate teorie complottiste.
Resta il fatto che la pandemia continua a mietere vittime. Ieri, sabato, i contagi nel mondo hanno superato i 26,5 milioni mentre le vittime sono ormai più di 870mila. Gli Stati Uniti restano il Paese più colpito.
05.09.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
19.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
In crisi i confini irlandesi
con l'addio di Londra all'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'arcipelago delle isole
contese tra Usa e Cina
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il culto della mascherina
accende il negazionismo
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ennesimo
fine settimana
di proteste
in Bielorussia

Inchiesta
sullo schianto
dell’aereo militare
in Ucraina

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00