Ancora sangue in Germania, quattro morti e decine di feriti
Immagini articolo
Furgone a Münster
piomba sulla folla
PATRIZIA GUENZI


Un furgone è piombato sulla folla a Munster, in Germania, nel primo pomeriggio di ieri, sabato. I morti sono almeno quattro, compreso il guidatore, e una ventina i feriti, sei in gravi condizioni. Le autorità in un primo momento hanno trattato la situazione come un attacco terroristico. Poi hanno detto che l’autore della strage, suicidatosi, era un cittadino tedesco di 48 anni con problemi psichici senza alcun collegamento con l’Isis. Anche se su questo punto non c’è ancora certezza. L’attacco ha comunque una sinistra coincidenza visto che avviene a un anno esatto dall’attentato terroristico di Stoccolma, quando un camion piombò tra i passanti nella zona dello shopping pedonale del centro facendo una strage.
La cancelliera Angela Merkel ha immediatamente rivolto un pensiero "alle vittime e ai loro parenti" e la polizia ha verificato l’esistenza di un secondo attentatore. Sul furgone gli agenti hanno ritrovato un "oggetto sospetto".
L’attacco è avvenuto nei pressi della piazza Kiepenkerl, nella città vecchia. ll furgone si è scagliato contro i tavoli esterni di un ristorante, nel centro storico della città, travolgendo i clienti seduti. L’iniziale paura degli inquirenti era che il furgoncino contenesse ordigni esplosivi. La zona è stata isolata, la polizia ha invitato tutti a non avvicinarsi e ha chiesto l’intervento degli artificieri. "Siamo impegnati sul luogo con tutte le forze di cui siamo a disposizione", così la polizia della città tedesca di Münster twittava ieri. E ancora: "La situazione è poco chiara, vi preghiamo di non fare speculazioni".
Impossibile non pensare anche alla tragedia del dicembre 2016, quando un tir nero, simile a quello utilizzato pochi mesi prima nella strage di Nizza, piombò sulla folla in un mercatino di Natale di Berlino, uccidendo una dozzina di persone. Quarantotto furono i feriti. L’attentatore, Anis Amri, fu poi ucciso dalla polizia italiana.
08.04.2018


IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Lampi di guerra
e fulmini su Trump
L'INCHIESTA

Viviamo circondati
da 8mila videocamere
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dalle buche di Roma
a quelle di Bellinzona
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ecco come l'Occidente
scoprì la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Alienati per il lavoro?
La cucina è l'antidoto
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.04.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico "Mobilità ciclabile" della Sezione della mobilità [www.ti.ch/bici]
17.04.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, marzo 2018
10.04.2018
Pubblicato il rendiconto 2017 del Consiglio della magistratura
05.04.2018
Tiro obbligatorio 2018
28.03.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 aprile prossimo
22.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2018
21.03.2018
L'Ufficio dei beni culturali (UBC) ospite della trasmissione RSI "Finestra popolare" per una serie di incontri dedicati al patrimonio culturale del Cantone Ticino.
21.03.2018
Aperte le iscrizioni all'evento "Un’altra opportunità è d’obbligo - La nuova procedura di annuncio dei posti vacanti" promosso dal Servizio aziende URC della Divisione dell’economia del DFE.
16.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, febbraio 2018
12.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere Ticino, gennaio 2018 e quarto trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Siria:
ispettori Opac
entrano
a Douma

Nicaragua:
almeno 10 morti
per le proteste
sulle pensioni