Ancora sangue in Germania, quattro morti e decine di feriti
Immagini articolo
Furgone a Münster
piomba sulla folla
PATRIZIA GUENZI


Un furgone è piombato sulla folla a Munster, in Germania, nel primo pomeriggio di ieri, sabato. I morti sono almeno quattro, compreso il guidatore, e una ventina i feriti, sei in gravi condizioni. Le autorità in un primo momento hanno trattato la situazione come un attacco terroristico. Poi hanno detto che l’autore della strage, suicidatosi, era un cittadino tedesco di 48 anni con problemi psichici senza alcun collegamento con l’Isis. Anche se su questo punto non c’è ancora certezza. L’attacco ha comunque una sinistra coincidenza visto che avviene a un anno esatto dall’attentato terroristico di Stoccolma, quando un camion piombò tra i passanti nella zona dello shopping pedonale del centro facendo una strage.
La cancelliera Angela Merkel ha immediatamente rivolto un pensiero "alle vittime e ai loro parenti" e la polizia ha verificato l’esistenza di un secondo attentatore. Sul furgone gli agenti hanno ritrovato un "oggetto sospetto".
L’attacco è avvenuto nei pressi della piazza Kiepenkerl, nella città vecchia. ll furgone si è scagliato contro i tavoli esterni di un ristorante, nel centro storico della città, travolgendo i clienti seduti. L’iniziale paura degli inquirenti era che il furgoncino contenesse ordigni esplosivi. La zona è stata isolata, la polizia ha invitato tutti a non avvicinarsi e ha chiesto l’intervento degli artificieri. "Siamo impegnati sul luogo con tutte le forze di cui siamo a disposizione", così la polizia della città tedesca di Münster twittava ieri. E ancora: "La situazione è poco chiara, vi preghiamo di non fare speculazioni".
Impossibile non pensare anche alla tragedia del dicembre 2016, quando un tir nero, simile a quello utilizzato pochi mesi prima nella strage di Nizza, piombò sulla folla in un mercatino di Natale di Berlino, uccidendo una dozzina di persone. Quarantotto furono i feriti. L’attentatore, Anis Amri, fu poi ucciso dalla polizia italiana.
08.04.2018


LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


La contestata
legge di polizia
IL DOSSIER


Rimborsopoli
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
IL DOSSIER


La passerella
sul Verbano
IL DOSSIER


Microplastiche
piaga dei laghi
GRANDANGOLO

L'ascensore sociale
si è ormai inceppato
L'INCHIESTA

"Il via vai di procuratori
rallenta le inchieste"
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

I talenti non hanno
orientamenti sessuali
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La crescita dipende
dai rapporti con Trump
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Le famiglie in fuga
dalle paure di Kabul
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tecniche viet-cong
nei tunnel del Califfato
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
L'Ue messa a dura prova
dall'avanzata sovranista
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo e ambiente
allungano la vita
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, marzo 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, gennaio 2019
15.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, gennaio 2019
13.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, febbraio 2019
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Risultati provvisori della statistica delle transazioni immobiliari, quarto trimestre e anno 2018
11.03.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, gennaio 2019
07.03.2019
Il divieto assoluto di accendere fuochi all'aperto è revocato a partire da giovedì 7 marzo 2019 alle ore 10.00. Si ricorda che restano in vigore le prescrizioni generali definite dal Regolamento di applicazione dell'Ordinanza contro l'inquinamento atmosferico (ROIAT)
27.02.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta dell'11 marzo 2019.
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, gennaio 2019
27.02.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, gennaio 2019

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Brexit:
Farage lancia
la marcia
pro-Leave

Tirana:
violente proteste
davanti
al Parlamento