function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Fuori dal coro
A Bellinzona nel 2050
visitando il Ticino del futuro
GIÒ REZZONICO


Inizio oggi un viaggio immaginario nei principali centri della Città-Ticino del futuro. Parto da Bellinzona. Con l’attuale sindaco Mario Branda ci proiettiamo nel tempo e supponiamo che il mio nipotino Niccolò, che oggi ha sei anni, nel 2050, all’età di 36 anni, visiti la capitale assieme al sindaco che reggerà i destini della città in quel periodo. Niccolò si trasferisce naturalmente da Locarno a Bellinzona con il treno metropolitana, che ogni 15 minuti collega i due centri in 20 minuti.
Il sindaco attende Niccolò davanti all’animatissima stazione, dove molti viaggiatori arrivano per lavoro da tutta la Svizzera, dato che Bellinzona è un importante centro di ricerca medica, biomedica e di nuove tecnologie. Sulla sinistra Niccolò ammira le imponenti mura dei castelli e il vivace viale della Stazione, ma assieme al sindaco si avvia sulla destra per raggiungere l’ampio quartiere delle ex Officine. Un grande parco con alberi da frutta e fiori su cui si affacciano ristorantini, bar e negozi si apre davanti a lui. Sui due lati, edifici di cinque, sei piani: abitazioni, cooperative ma anche uffici e laboratori. Gruppi di persone discutono animatamente, durante una pausa, sui risultati delle loro ricerche. Nota la presenza di anziani, che al piano terra di residenze intergenerazionali ascoltano una videoconferenza organizzata dall’università. In fondo al parco sorge un imponente edificio di fine Ottocento, la cosiddetta cattedrale, dove un tempo si riparavano i treni. Ospita una sala teatrale e cinematografica, un centro conferenze e un moderno impianto per la coltivazione di ortaggi cittadini, che vengono venduti al mercato del sabato.
Nel Bellinzonese si continuano a riparare i treni di tutta la Svizzera. Non più in centro città, ma a pochi chilometri a nord. Per raggiungere le nuove officine Niccolò e il sindaco risalgono in stazione con una scala mobile e con il treno-metro raggiungono in pochi minuti Castione. Nel moderno centro di manutenzione delle ferrovie il personale, coadiuvato da robot, lavora in un ambiente tecnologico. Rientrati in treno-metro alla stazione di Bellinzona, con la bici elettrica si recano al centro di ricerche biotecnologiche, dove è stata costruita recentemente una seconda sede per ospitare gli oltre 500 ricercatori, che assieme a colleghi di altre università, hanno trovato un vaccino per sconfiggere minacciosi virus.
Accanto alle due sedi sorge un grande parco urbano che confina con la zona degli impianti sportivi. Dopo un caffè si dirigono verso il fiume Ticino, dove 25 anni prima era stato inaugurato il parco fluviale, zona di svago frequentatissima. Poco distante, verso est sorge il nuovo ospedale universitario dotato di modernissime attrezzature per praticare una medicina di alto livello. Vi lavorano 1'500 persone, molte delle quali abitano nell’adiacente quartiere sorto al posto delle ex Ferriere Cattaneo. Un centro con fermata ferroviaria, dotato di alloggi, scuole, negozi, ristoranti e un albergo, a pochi passi dal Parco fluviale. Tornati in centro con il treno-metro visitano i castelli Montebello e Castel Grande, dove grazie alla realtà virtuale si immergono nella storia del Ticino e della città.
17.10.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
07.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 19 ottobre 2020
05.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2020
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Cina, ovvero "Fabbrica"
per un mondo malato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Tutte le ipotesi in campo
dopo la guerra più lunga
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Cibo, ambiente e clima
portano alla nuova umanità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Accordo
fra Israele e Sudan
per normalizzare
le relazioni

Repubblica Ceca,
ospedale da campo
contro il Covid-19
a Praga

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00