Fuori dal coro
Immagini articolo
La clientela locale
di "BancaStato"
GIÒ REZZONICO


Quando sei anni fa sono diventato presidente della direzione generale di BancaStato e mi è stato chiesto quale fosse il mio programma, ho risposto: ‘vorrei che i ticinesi si rinnamorassero della loro banca’". Questa frase di Bernardino Bulla, da inizio estate presidente del consiglio di amministrazione e non più direttore dell’istituto, riassume il rilancio affrontato da BancaStato in questi ultimi anni. Un istituto il cui futuro nell’orizzonte bancario ticinese è del tutto particolare, sia per la natura locale della clientela, sia perché il suo azionista principale è il Cantone. "Dopo la cura di ringiovanimento degli ultimi anni - prosegue il presidente -oggi la grande sfida è di rimanere al passo con i cambiamenti sempre più rapidi". La forza di BancaStato, e ciò che la differenzia dagli altri istituti, è la sua clientela ticinese, che sostiene oltre l’80% per cento dell’attività. Altro punto fermo dell’istituto è la sua forte presenza sul mercato ipotecario: oltre il 17 per cento dei mutui viene erogato dalla banca cantonale. Cosa accadrebbe se si dovesse verificare una crisi del mercato immobiliare? "La situazione è sotto controllo. Abbiamo effettuato delle simulazioni. Una crisi anche profonda non dovrebbe crearci particolari difficoltà". Voi, rispetto ad altri istituti, avete il vantaggio di disporre di una clientela locale particolarmente fedele; non costituisce anche un limite? "Rappresenta da una parte una grande opportunità, dall’altra un limite, perché i nostri risultati sono legati a filo doppio all’andamento dell’economia ticinese quindi il mercato è contenuto". Avete anche clienti italiani, che corrispondono circa al 10 per cento della vostra attività. "Sono clienti ‘storici’, che rimangono legati a noi perché apprezzano la nostra efficienza e la sicurezza del Paese". Quindi la piazza bancaria dispone ancora di questo vantaggio? "Sì. Ma non durerà in eterno. L’informatica diventa sempre più importante. E i software, anche se a caro prezzo, sono accessibili pure per i nostri concorrenti. Anche per questa ragione, nei prossimi anni, temo che si verificherà un ridimensionamento della Piazza ticinese". I rapporti personali rimangono sempre molto importanti negli affari e voi di BancaStato curate particolarmente questo aspetto. "Ci possiamo ancora permettere di farlo grazie al nostro principale azionista, il Cantone, che capisce quanto sia importante prendersi il tempo per parlare con la clientela. Questo è un altro vantaggio del nostro istituto, come quello di avere il mandato di sostenere l’economia locale. Per noi la grande sfida per il futuro consisterà nel continuare a coltivare i valori umani rimanendo al tempo stesso al passo con lo sviluppo delle moderne tecnologie".
03.12.2017


IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Quando lo Stato
diventa mamma
L'INCHIESTA

Calano i morosi
delle Casse malati
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

L'anziano digitale
stimola la produttività
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il protezionismo,
retorica della paura
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
25.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
23.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, aprile 2018
16.05.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 28 maggio 2018.
15.05.2018
Pubblicato un nuovo rapporto sullo sviluppo territoriale: "Nuove geografie della logistica nel Cantone Ticino" [www.ti.ch/ostti]
27.04.2018
Avvio della consultazione del Progetto di risanamento fonico delle strade cantonali e comunali del Bellinzonese e Locarnese-Vallemaggia
27.04.2018
Avvio della consultazione del Progetto di risanamento fonico delle strade cantonali e comunali della Riviera e Valli
25.04.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 7 maggio prossimo
18.04.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico "Mobilità ciclabile" della Sezione della mobilità [www.ti.ch/bici]
17.04.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, marzo 2018
10.04.2018
Pubblicato il rendiconto 2017 del Consiglio della magistratura

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Francia
in piazza contro
le riforme
Macron

Colombia
al voto
nella stagione
post guerriglia