function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




La filosofia che ha caratterizzato ls politica usa
Modern monetary theory?
Facile stampare moneta
LORETTA NAPOLEONI, ECONOMISTA


In un libro illuminante, The Deficit Myth, l’economista Stephanie Kelton presenta il corpo della rivoluzionaria teoria monetaria moderna, la Modern monetary theory (Mmt), alla ribalta nel 2019 e 2020 dagli effetti della pandemia sull’economia mondiale.
Per capire il concetto fondamentale che lo Stato che possiede la sovranità monetaria non può mai fallire, la Kleton usa il parallelo tra bilancio delle famiglie e bilancio dello Stato. Il primo deve evitare che le uscite superino le entrate perché a lungo andare si va in bancarotta. Ma nel caso dello Stato non è così poiché lo stato stampa il denaro di cui ha bisogno. Lo Stato emette moneta, e quindi la produce, la famiglia la usa e non può produrla.
Seguendo questo ragionamento crolla l’idea che lo Stato abbia bisogno delle nostre tasse per investire nelle opere pubbliche, pagare gli stipendi degli impiegati statali o pagare gli interessi sulle obbligazioni. I soldi delle nostre tasse sono stampati dallo Stato, perché farli transitare nelle nostre mani? Lo Stato fa fronte a tutte queste spese stampando moneta. Il compito primario del sistema di tassazione è un altro: redistribuire la ricchezza a favore di un gruppo o un altro della popolazione. Così la politica fiscale di Trump, sostiene Stephanie Kelton, ha favorito i ricchi discriminando le classi medie e medio basse.
Era dai tempi della teoria monetaria di Milton Freeman che non ci si imbatteva con una nuova interpretazione della creazione di denaro e gestione del debito pubblico. In un certo senso la Mmt è partita proprio dall’analisi di Freeman, lasciandosi alle spalle le esperienze del gold standard e del gold exchange standard, quando il valore della moneta era legato alle riserve aurifere, e concentrandosi sui cosiddetti fiat money, la moneta che poggia soltanto sulla fiducia di chi ne fa uso, ed infatti la scritta che campeggia sul dollaro è la seguente "ci fidiamo di Dio".
17.10.2020


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2020
06.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2020
05.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2020
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il trionfo di Biden
in un Paese dilaniato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La perenne infinita attesa
per l'attacco all'Occidente
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Tormentati e solitari,
animati dalla genialità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Thailandia:
nuove
proteste
a Bangkok

Piovono razzi
su Kabul.
Sospetti
sui talebani

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00