function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Il diario
Per la neutralità climatica
mancano solo trent’anni
GIUSEPPE ZOIS


Caro Diario,
mentre ci imbottiamo di cautele per non entrare in qualche malaugurata statistica, il virus giramondo ha sbattuto l’altra emergenza, quella climatica, in panchina. C’è, ogni tanto, qualche sussulto che filtra in cronaca o nei commenti, ma i riflettori restano puntati su altre priorità e paure. Basta seguire un qualsiasi notiziario per avere riscontro documentato. La lingua batte dove il virus vuole. Usando una bella metafora, Giorgio Torelli ha sfoderato dal dizionario "la sciarada dei veggenti al microscopio" per la schiera di virologi, epidemiologi e simili che gareggiano"uno a parlar arabo, l’altro a contraddirlo in sanscrito e noi a toccar ferro".
ALLA MONTAGNA di rifiuti raccolti in 17 Cantoni da un’ammirevole schiera di volontari - 1347 - è stata dedicata una notiziola confusa tra spazi bulimici per altre storie monocordi. Eppure si è trattato di una mobilitazione esemplare, a fine settembre, su 41 territori, con notevole valenza anche pedagogica. Passando al setaccio laghi, fiumi, villaggi, foreste, sentieri di montagna e strade di città, sono stati portati via più di 52 quintali di spazzatura d’ogni genere, tra cui più di 500 mascherine anti-covid, disinvoltamente buttate.
LA GERARCHIA dei titoli è tornata tra le grinfie del coronavirus, ma non si possono chiudere gli occhi sugli altri cataclismi. Gli scienziati raccomandano un vigoroso colpo di freno sulle temperature globali. La situazione odierna dice che il cambiamento climatico viaggia molto veloce. Adesso l’aumento di temperatura è attorno a 1,1 gradi: e questa è la temperatura media, perché all’Artico o nel Mediterraneo il livello è altro. L’obiettivo sarebbe il raggiungimento della neutralità climatica entro la metà del secolo, cioè nei prossimi 30 anni. La trafila si prospetta lunga e laboriosa. L’UE spera di poter arrivare alla nuova legge sul clima nei primi mesi del 2021; si teme però l’inazione di alcuni Stati che restano inspiegabilmente refrattari. Poi ci si meraviglia - magari gli stessi - di nubifragi violenti, alluvioni, straripamenti e inondazioni: che sono una diretta conseguenza proprio del surriscaldamento e quindi della maggiore energia e umidità nell’atmosfera.
CI AVEVANO PREMUNITO che dall’alterazione tsunamica del pianeta sarebbero arrivate nuove malattie (stiamo vivendo da ormai un anno una devastante pandemia). La scienza da mezzo secolo lancia inascoltata i suoi Sos, ora tocca alla politica. I cittadini si possono coinvolgere con il loro senso civico, ma la distruzione selvaggia dei ritmi biologici della natura impone altro che pannicelli caldi. Il futurologo Alvin Toffler ha ripetuto a oltranza che eravamo "ai limiti della sopravvivenza": siamo già molto oltre. Per usare una logora parafrasi: lui è già morto e noi non siamo messi bene.
24.10.2020


Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
19.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2020
13.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2020
11.11.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 23 novembre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2020
10.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2020
06.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2020
05.11.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2020
30.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2020
28.10.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 novembre prossimo
13.10.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, settembre 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Il trionfo di Biden
in un Paese dilaniato
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La perenne infinita attesa
per l'attacco all'Occidente
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Tormentati e solitari,
animati dalla genialità
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Abbiamo appena dieci anni
per evitare una catastrofe
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Si pensi anche ai costi
causati da altre limitazioni

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Thailandia:
nuove
proteste
a Bangkok

Piovono razzi
su Kabul.
Sospetti
sui talebani

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00