function iscriviti() {window.open("http://ads.caffe.ch/ppl/","_blank","width=620,"menubar=no","resizable=no","scrollbars=no")};




Il dottor Paolo Ferrari ha ideato i "trapianti incrociati"
"Non sempre basta
avere un donatore"
PATRIZIA GUENZI


Tutto è partito da una semplice constatazione. Nel suo studio medico in Australia i pazienti con problemi renali entravano quasi sempre accompagnati dal proprio partner. Perché non coinvolgerli, si è dunque chiesto il professor Paolo Ferrari, oggi capo Area medica dell’Ente ospedaliero, all’epoca direttore del Centro di trapianti renali del Prince of Wales Hospitala Sydney. "La generosità non era sufficiente per procedere ad un trapianto - spiega il dottor Ferrari -. Mi ritrovavo a ripetere al paziente che doveva continuare con la dialisi tre volte a settimana in attesa di un organo compatibile".
Una frustrazione. Per la famiglia, il paziente e il medico. Un’alternativa doveva esserci. Bisognava in qualche modo sfruttare questa generosità, non sprecarla. E un baratto, secondo Ferrari, poteva essere la soluzione. Uno scambio bilaterale. Per realizzarlo doveva però mettere assieme un numero sufficiente di coppie non compatibili. "All’inizio attorno alla mia iniziativa c’è stata molta di reticenza da parte dei colleghi - riprende il medico -. Poi s’è visto che davvero dava una chance in più a molti malati. Dopo aver avviato un programma pionieristico regionale il governo australiano mi ha incaricato di creare un sistema nazionale di trapianti crossover. Oggi in Australia 1 trapianto su 5 da donatore vivente avviene in questo modo". Sino al 2017, anno in cui è tornato in Ticino, il dottor Ferrari è stato il direttore del programma australiano dei trapianti di reni crossover e per il suo lavoro d’avanguardia è stato insignito della legione d’onore dell’impero britannico. Nel 2015, anche in Svizzera si stava valutando la stessa idea. L’Ufficio federale della sanità invita il dottor Ferrari a presentare il suo progetto. Se un ticinese era riuscito a farlo funzionare in Australia era evidentemente capace di farlo anche qui. Ferrari diventa un consulente, mette a disposizione tutta la sua esperienza. E l’iniziativa prende forma e decolla.
17.11.2019


Articoli Correlati
Leggi in anteprima
le notizie del Caffè

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell’economia ticinese, settembre 2020
14.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, agosto 2020
09.09.2020
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 21 settembre 2020
09.09.2020
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2020
27.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2019
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2020
21.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2020
19.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio 2020
17.08.2020
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2020
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
In crisi i confini irlandesi
con l'addio di Londra all'Ue
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Nello scenario siriano
mani russe e iraniane
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'arcipelago delle isole
contese tra Usa e Cina
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il culto della mascherina
accende il negazionismo
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Per fermare i virus
aiutiamo l'ambiente
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie


I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ennesimo
fine settimana
di proteste
in Bielorussia

Inchiesta
sullo schianto
dell’aereo militare
in Ucraina

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00