L'Associazione non fumatori critica il no del governo
'Sui parchi no smoking
si è persa un'occasione'
MAURO SPIGNESI


Abbiamo perso un’occasione per allinearci alle norme che altre città europee e altri Paesi hanno introdotto", spiega Alberto Polli, presidente dell’Associazione svizzera non fumatori, pioniere nella richiesta di vietare il fumo nei parchi.
Cosa succede altrove?
"Un po’ ovunque nelle aree pubbliche vige il divieto di fumo. Faccio solo due esempi: nei parchi di Parigi è vietato accendere una sigaretta, lo stesso discorso vale per il Central Park di New York. E il Ticino?"
Già, e il Ticino?
"Il Ticino resta indietro. Quando ho presentato questa proposta eravamo all’avanguardia. Ora invece dobbiamo ripartire da zero. O quasi".
Cosa si può fare?
"Dal punto di vista politico nulla. Solo se fosse stata approvata una legge si sarebbe eventualmente potuto promuovere un referendum".
E adesso?
"Si riparte. Spedirò una lettera al consigliere di Stato Raffaele De Rosa, spiegando che il fumo di una sigaretta viene percepito da un non fumatore a una distanza di nove metri. Lo dice uno studio scientifico dell’università di Oxford".
Quando avete chiesto il divieto di fumo nei parchi, quanti hanno aderito?
"In una quarantina di parchi ticinesi, grazie alla nostra campagna "La natura non vale una cicca?", sono state create aree non fumatori e piazzati gli Smokydo, grandi posacenere per spegnere le sigarette prima di entrare nelle aree giochi. Ma molti hanno inserito solo cartelli dove si invitano gli adulti a non fumare, pochi hanno introdotto un autentico divieto".
Cosa si può fare di più?
"Continuare a spiegare che il fumo fa male. La gente lo sa ed è dalla nostra parte. Consiglio di Stato e Gran consiglio hanno perso un’occasione per dimostrare più sensibilità. E per proteggere la gioventù dal fumo passivo".

m.sp.
09.06.2019


ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
17.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2019
11.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel secondo trimestre 2019
09.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2019
04.09.2019
La Segreteria del Gran Consiglio ha provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 16 settembre prossimo
03.09.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, luglio 2019
02.09.2019
Aggiornati e completati i dati sugli impianti di depurazione delle acque [www.ti.ch/oasi]
30.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, luglio 2019
27.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Popolazione residente permanente, Ticino, 2018
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, luglio 2019
22.08.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, luglio 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
La Groenlandia fa gola
alla Cina e all'America
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Killer, boss e agguati
al clan dei marsigliesi
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I migranti in Libia
come arma di ricatto
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Onda verde e giovane
delle nuove generazioni
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi


La copertina
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Ecofin: frenata
sulla revisione
delle regole
fiscali

Trump conferma:
ucciso il figlio
di Osama
Bin Laden

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00