Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
LA SOLIDARIETÀ


La generosità dei ticinesi
per i pastori delle steppe
L'INCHIESTA


Interrogativi sulle eredità
degli anziani maltrattati
L'INCHIESTA


Meno sesso
a pagamento


POPULISMO
VS POPULISMO
È finito lo scontro
fra destra e sinistra
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Approcci differenti
...non funzionerà!
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Terrore continuo...
si onora il Ramadan
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il "ciclone Trump"
lascia solo macerie
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Sandro Cattacin
Sandro Cattacin
Gli attributi razzisti
della cronaca nera
Ritanna Armeni
Ritanna Armeni
A Renzi non si perdona
la "rottamazione"
Paolo Bernasconi
Paolo Bernasconi
Non si sfugge
alle nuove regole
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Disposte a tutto
per i propri figli
Alessandra Comazzi
Alessandra Comazzi
I manicaretti in tv
rischiano il flop
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Nei menù si trova
la civiltà del domani
Marino Niola
Marino Niola
Lo straniero riassume
tutte le nostre paure
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
Filippo Facci
Filippo Facci
È un voto politico
che paralizza il Paese
Roberto Alajmo
Roberto Alajmo
La Grande Migrazione
non si fermerà da sola
Roberto Nepoti
Roberto Nepoti
Per un Festival à la page
un'inedita sezione 2.0
Antonio Sciortino
Antonio Sciortino
Le Famiglie vere
eroine nella crisi
Roberto Vacca
Roberto Vacca
La caduta libera
del mito della sicurezza
Andrea Vitali
Andrea Vitali
Zimmer frei

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
26.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2017
26.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2017
23.06.2017
L'Ufficio dei lavori sussidiati e degli appalti ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o per incarico diretto superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
20.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2017
20.06.2017
Pubblicata la statistica finanziaria "i conti dei comuni nel 2015"
14.06.2017
Pubblicato il nuovo sito tematico "Circonvallazione Agno-Bioggio" [www.ti.ch/circonvallazione]
14.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2017
07.06.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 19 giugno prossimo
07.06.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2017
06.06.2017
Qualità dell'aria in Ticino: rapporto 2016 [www.ti.ch/aria]
DOMANDE E RISPOSTE

Leggi »

NUMERI di Loretta Napoleoni
Immagini articolo
Le briciole di ricchezza
della monarchia saudita
Loretta Napoleoni


Cambio della guardia rivoluzionario nella successione al trono saudita, il re Salman ha designato il giovane figlio, Mohammed bin Salman, quale suo successore. Si tratta di una decisione che rompe con la tradizione della casa reale saudita per più di un motivo: il principe ha solo 31 anni, chi lo ha preceduto è sempre arrivato al trono in età molto avanzata - tra i 70 e gli 80 anni; il principe è anche il figlio del re mentre fino ad oggi la successione è avvenuta tra fratelli.
Difficile capire i motivi che hanno spinto la casa reale a tanto. Molti vedono nella scelta del giovane Mohammed l’intenzione di modernizzare il Paese. Ma potrebbero sbagliarsi. Da quando il padre è asceso al trono, il principe ha perseguito politiche aggressive, ad esempio contro l’Iran, e non necessariamente "moderne" in termini occidentali. La guerra in Yemen, di cui è stato artefice è costata diversi miliardi di dollari e migliaia di vite umane, ma non è riuscita a scacciare i ribelli sciiti Houthi dalla capitale. Le riforme economiche, tra cui la progressiva riduzione dei sussidi e l’introduzione di un sistema di tassazione, non hanno funzionato e sono state abbandonate, così l’economia continua a dipendere in toto dall’esportazione di petrolio. L’occupazione, specialmente tra i giovani, è problematica e la creazione di nuovi posti di lavoro lentissima. La decisione di investire in Facebook ed in altre multinazionali della globalizzazione, come pure la creazione di un fondo sovrano con la giapponese SoftBank che dovrebbe investire 100 miliardi di dollari nel settore della tecnologia, difficilmente avranno un impatto positivo sull’economia del Paese, che invece ha bisogno di diversificare le fonti di reddito.
Unica vittoria è stato forgiare una relazione privilegiata con Donald Trump. Ed infatti pare sia stato proprio Mohammed bin Salman ad organizzare la visita del presidente americano in Arabia Saudita, avvenuta in gran pompa. Ma sbaglia chi pensa che il principe abbia ottenuto carta bianca da Trump. La Casa Bianca ha duramente criticato l’embargo imposto al Qatar, di cui il primo pare sia stato artefice.
Forse l’analisi più corretta è quella fatta dagli jihadisti dell’Isis, arcinemici dei sauditi, secondo cui la scelta di Mohammed bin Salman conferma le voci di una guerra intestina per la successione al trono, una guerra alimentata anche dal malcontento che serpeggia nel Paese a causa del rallentamento della crescita economica. Non bisogna dimenticare che fino ad oggi la casa di Saud, una monarchia assoluta, ha governato grazie al tacito consenso della maggioranza della popolazione, che ha raccolto le briciole della ricchezza energetica del Paese. Man mano che queste scompaiono, il destino della famiglia reale diventa sempre più incerto.
25-06-2017 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »
Gruppo
Ringier




I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Cina:
centinaia
di dispersi
per slavina

Iraq:
morta
giornalista francese
ferita a Mosul

RINGIER

Dufourstrasse 23
8008 Zurigo
Svizzera

info@ringier.com
+41 (0)44 259 61 11

Abo-Service:
0848 880 850

www.ringier.ch