Altri articoli
di 0
IL DOSSIER


I fatti e le opinioni
sulle vicende S.Anna
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

La polizia e il migrante,
i perchè di una tragedia
L'INCHIESTA

Sono 85 mila i ticinesi
tartassati dalle Casse
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Ora aleggia il fantasma
del camionista polacco
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Dietro le autonomie
solo forza economica
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
I nuovi pirati del mare
sono gli scafisti armati
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Da al Quaeda a Isis
tutto si è semplificato
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Il secessionismo
scuote l'Europa
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Il colore "pervinca"
emblema di artificio
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
13.10.2017
Concorso letterario "Castelli di carta" – Cerimonia di premiazione, martedì 24 ottobre 2017, ore 18.30
13.10.2017
Aggiornata la pagina Protezione ABC con la pubblicazione dei dati statistici inerenti gli interventi del picchetto NOI nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
04.10.2017
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 16 ottobre 2017.
28.09.2017
Pubblicati i dati statistici del passaggio di autobotti con merci pericolose sull'autostrada A2 presso Coldrerio nel 2016 [www.ti.ch/protezioneabc]
26.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Statistica delle abitazioni vuote, Ticino, 1° giugno 2017
25.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, settembre 2017
18.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, agosto 2017
14.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, secondo trimestre 2017
11.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, luglio e secondo trimestre 2017
07.09.2017
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, secondo trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio



NUMERI di Loretta Napoleoni
Immagini articolo
Troppi nel mondo?
Ci pensa la tecnologia
Loretta Napoleoni


Ci salverà la tecnologia, è quanto molti scienziati pensano riguardo alla crisi alimentare, ai problemi di sovrappopolazione ed a quelli energetici. E forse hanno ragione.  Dalla Danimarca sta per arrivare una nuova tecnologia rivoluzionaria per riciclare i rifiuti e trasformarli in energia, una tecnologia che sembra confermare l’ottimismo della scienza riguardo al futuro del pianeta. Dong Energy, un’impresa che ha costruito e che gestisce centinaia di turbine eoliche nel Mare del Nord, a 30 chilometri da Manchester, ha prodotto un sistema di smistamento e trasformazione dei rifiuti, Renescience, che produce anche elettricità. Renescience verrà sperimentato in un impianto nei pressi della città di Northwich, in Inghilterra, che dovrebbe essere completato alla fine dell’anno per un costo di 95 milioni di dollari.
La nuova tecnologia consiste di quattro fasi: i rifiuti vengono prima compressi in pile e poi ripuliti in vasche di 50 metri dove rimangono a bagno per 12 ore in una soluzione dove sono presenti enzimi simili a quelli usati nei detersivi, il tutto per accelerare il processo di decomposizione. La risultante massa viene inserita in un impianto digerente anerobico che crea elettricità, in questo modo vengono usati tutti i rifiuti organici. Ciò che rimaneè l’inorganico.  Metallo e vetro per esempio, escono puliti e pronti per essere separati e riciclati. Renescience è più efficiente della divisione dei rifiuti in casa non solo perché questa avviene sa livello industriale ma anche perche’ ogni tipo di rifiuto organico, ad esempio il fondo di una bottiglia di ketchup, non viene lavato via ma trasformato in elettricità.
La scelta dell’Inghilterra per il progetto pilota è motivata dai problemi delle discariche in questo Paese, ormai vicine alla saturazione. Ma subito dopo Dong vuole portare la nuova tecnologia in tutta Europa ed anche in Asia. L’idea è di proporla alle amministrazioni delle grosse metropoli dove lo spazio è limitato e la gente vive in piccoli appartamenti, e spesso è impossibile avere il posto per diversi contenitori dei rifiuti. Dati i costi relativamente bassi dell’impianto Renescience ed il risparmio nei costi di riciclaggio Dong conta di esportare la nuova tecnologia in tutto il mondo.
Renescience si integra anche con le fonti di energia alternative, che sono intermittenti. L’idea è di usare la fase di ripulitura dei rifiuti per fornire elettricità nei momenti in cui l’eolico o il solare, non generano energia. Fino ad ora sulla carta in progetto sembra davvero fantastico e rivoluzionario, la prova del nove arriverà con la gestione, all’inizio del prossimo anno.
15-10-2017 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Londra:
auto piomba
sul marciapiede,
diversi feriti

Russia:
Onda di proteste
anti-Putin finisce
in repressione