Altri articoli
di 0
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia cantonale
Ultim'ora
12.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale, andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, dicembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, novembre 2019
11.12.2019
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2019
27.11.2019
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'ordine del giorno della seduta parlamentare del 9 dicembre 2019
27.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2019
22.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2019
18.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Ticino e Svizzera, ottobre 2019
15.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale banche, Ticino, ottobre 2019
13.11.2019
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2019
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Tassi negativi e liquidità
affondano le pensioni
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Il sanguinoso attacco
alla "Terra dell'alba"
Guido Olimpio
Guido Olimpio
L'attentato a Londra
rilancia l'allarme jihad
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Primavera di tensioni
per quattro leader
Filippo Ceccarelli
Filippo Ceccarelli
Il governo MaZinga
nella crisi dell'Italia
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Emmental e pollo
tra i "falsi svizzeri"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
"Senza una svolta
ci sarà un'estinzione"
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi

NUMERI di Loretta Napoleoni
Il benessere familiare
e sociale aiuta il Pil
Loretta Napoleoni


Il Pil, un’istantanea della salute di una nazione basata sulla produzione di beni e servizi, è un indicatore obsoleto perché non tiene conto del livello della qualità di vita della popolazione e delle diseguaglianze. Chissà, forse il Pil è sempre stato un pessimo indicatore della ricchezza delle nazioni, ma è l’unico che abbiamo utilizzato dai tempi della rivoluzione industriale dal momento che non ne abbiamo avuto un altro a disposizione. Da qualche anno, però, economisti e politici hanno iniziato a cercare un’alternativa.
L’ultimo tentativo arriva da tre donne in politica, il primo ministro islandese, Katrin Jakobsdottir, il capo dello Snp, lo Scottish national party, Nicola Sturgeon, e il primo ministro della Nuova Zelanda, Jacinda Arden. Non si tratta, ribadiscono le tre donne, di un’azione di genere, ma è chiaro che le donne, che da sempre si sono occupate della cura - dai figli agli anziani -, hanno una sensibilità particolare nei confronti del benessere familiare e sociale che può aiutare nella ricerca di un nuovo indicatore.
La proposta è di mettere al centro dell’attività politica non la crescita del Pil ma azioni che migliorino le condizioni di vita delle famiglie e che siano sensibili ai problemi climatici attuali. E infatti, tra gli spunti dell’iniziativa c’è la scomparsa del ghiacciaio Okjokull in Islanda causata, secondo gli scienziati, dall’eccessiva emissione di CO2.
Il nuovo indicatore dovrà tener presente fattori non economici e non facilmente quantificabili del benessere nazionale. In Islanda, ad esempio, dove le politiche per incentivare le condizioni sociali delle famiglie hanno avuto grande successo, la popolazione di appena 350mila abitanti continua a soffrire di depressione. Secondo Jakobsdottir gli islandesi usano più antidepressivi che negli altri Paesi nordici, è quindi importante combattere questo nemico con attività sociali che promuovano lo sport e le arti. Questo tipo di intervento statale è tanto importante quanto il miglioramento del sistema dei trasporti al fine di arricchire le condizioni di vita e benessere della popolazione.
Questa settimana, in piena campagna elettorale, la Sturgeon le ha fatto eco affermando che la salute mentale, la cura dell’infanzia, la maternità per entrambi i coniugi e le politiche "verdi" per migliorare l’ambiente rappresentano una ricchezza per la popolazione tanto quanto la produzione industriale.
08-12-2019 01:00

IT Illustrazione
Cover stories
Sfoglia l'archivio »
La lettura
Leggi »
Instant book
Leggi »
I racconti
Leggi »
Altre
pubblicazioni


Per le tue vacanze
scopri il Ticino
Vai al sito »



Vai al sito »



Le infografie





I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Australia
impotente
davanti
agli incendi

Iraq:
sanzioni Usa
contro
la repressione

DIREZIONE, REDAZIONE
E PUBBLICITÀ

via B. Luini 19 6600 Locarno
Svizzera

caffe@caffe.ch
+41 (0)91 756 24 00