Altri articoli
di 0
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

Lampi di guerra
e fulmini su Trump
L'INCHIESTA

Viviamo circondati
da 8mila videocamere
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Dalle buche di Roma
a quelle di Bellinzona
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Ecco come l'Occidente
scoprì la globalizzazione
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Premiata a Locarno
la parodia del cinema
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
Alienati per il lavoro?
La cucina è l'antidoto
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
18.04.2018
Pubblicato il nuovo sito tematico "Mobilità ciclabile" della Sezione della mobilità [www.ti.ch/bici]
17.04.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, marzo 2018
10.04.2018
Pubblicato il rendiconto 2017 del Consiglio della magistratura
05.04.2018
Tiro obbligatorio 2018
28.03.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno provveduto a pubblicare l'Ordine del Giorno della seduta plenaria del 9 aprile prossimo
22.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, marzo 2018
21.03.2018
L'Ufficio dei beni culturali (UBC) ospite della trasmissione RSI "Finestra popolare" per una serie di incontri dedicati al patrimonio culturale del Cantone Ticino.
21.03.2018
Aperte le iscrizioni all'evento "Un’altra opportunità è d’obbligo - La nuova procedura di annuncio dei posti vacanti" promosso dal Servizio aziende URC della Divisione dell’economia del DFE.
16.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, febbraio 2018
12.03.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere Ticino, gennaio 2018 e quarto trimestre 2017

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

IL PUNTO di Gerhard Lob
Immagini articolo
E il "modello Zurigo"
minaccia il federalismo
Gerhard Lob


A Basilea è stata accolta con sentimenti contrastanti la notizia della vendita della Basler Zeitung al gruppo Ta-media di Zurigo. Da un parte c’è chi prova sollievo dal fatto che la conquista della città renana da parte di Christoph Blocher è naufragata. Il patron dell’Udc non è riuscito a realizzare un quotidiano nazionale di destra, una linea perseguita dal discusso direttore Markus Somm. Lo ha ammesso il co-editore del giornale, Rolf Bollmann, in un’intervista al portale Vice. Blocher a Basilea, città di dominio rosso-verde con industrie mondiali, per una gran parte della popolazione è persona non gradita. Il marchio "blocheriano" ha allontanato lettori dal giornale, anche se la Basler ha condotto inchieste giornalistiche interessanti.
Dall’altra parte, poi, c’è preoccupazione per il fatto che il giornale di Basilea - a parte la cronaca locale e, forse, culturale - in futuro sarà confezionato a Zurigo. Infatti Tamedia con i nuovi centri redazionali fornirà i contenuti - politica estera, interna, economia - a tutte le testate del suo gruppo, cioè non solo al Tages-Anzeiger, ma anche a Bund, Berner Zeitung, Landbote (Winterthur), Basler Zeitung ed altri. Vuol dire che la "visione zurighese" sarà presente in modo uniforme oltre che naturalmente a Zurigo, anche a Berna e Basilea. E questo è - senza dubbio - un impoverimento per la pluralità delle opinioni e delle diverse sensibilità.
Ma c’è di più. Anche la Radio Srf, per una questione di costi, sta pianificando di trasferire gran parte della sua redazione centrale di Berna a Zurigo. La conseguenza sarà che anche nell’informazione radio la prospettiva si sposterà dalla capitale politica a quella economica. L’Agenzia telegrafica svizzera (Ats) ha già chiuso la redazione economica a Berna per riprendere le notizie dell’agenzia Awp di Zurigo.
In un Paese federalista come la Svizzera questa "Zurigazzione" (Zürifizierung), cioè la tendenza accentratrice verso il modello dominante di Zurigo, preoccupa. E non riguarda solo i media. Le Ffs, ad esempio, viaggiano verso questo trend, dando un peso sempre maggiore della stazione centrale di Zurigo. La vecchia linea del Gottardo Basilea-Lucerna-Lugano è già stata declassata.  Persino a livello di intrattenimento Zurigo piglia tutto. È notizia di questi giorni che la famosa serie televisiva tedesca "Tatort", un giallo programmato ogni domenica sera, dopo 7 anni non sarà più realizzata a Lucerna. Dal 2019 verrà prodotta a Zurigo.
22-04-2018 01:00

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Siria:
ispettori Opac
entrano
a Douma

Nicaragua:
almeno 10 morti
per le proteste
sulle pensioni