Altri articoli
di 0
LO STUDIO

La qualità
dei media svizzeri
IL DOSSIER


Le polemiche
sul Cardiocentro
GRANDANGOLO

Gli ospedali diventano
cliniche specializzate
L'INCHIESTA

Il successo di Airbnb
infastidisce gli hotel
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Niente video porno
tra i caffè americani
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
I giganti del mercato
condizionano gli Stati
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
La Libia aspetta
lo scontro finale
Guido Olimpio
Guido Olimpio
La silente resistenza
del Califfato islamico
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
Perché il sovranismo
costruisce nuovi muri
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Dramma e commedia
al Festival di Locarno
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
La rivoluzione parte
dal carrello della spesa
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Siccità, piogge e uragani
nel sordo allarme clima
ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
07.12.2018
Concorsi scolastici 2019/2020 - è aperto il concorso per la nomina e l'incarico di docenti e operatori
06.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel terzo trimestre 2018
05.12.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, ottobre 2018
05.12.2018
Aggiornati i dati su consumo e produzione di energia in Ticino consultabili nel portale dell'Osservatorio ambientale della Svizzera Italiana [www.ti.ch/oasi]
30.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, ottobre 2018
29.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, terzo trimestre 2018
28.11.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 10 dicembre 2018.
26.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale costruzioni, Ticino, ottobre 2018
23.11.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, ottobre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

FUORI DAL CORO di Giò Rezzonico
Immagini articolo
Nell'arte di Matasci
il tormento di Francese
Giò Rezzonico


È un appuntamento da non perdere quello con Franco Francese al "Deposito" di Mario Matasci a Riazzino (aperto solo la domenica dalle 14 alle 18). In quarant’anni di attività, Matasci ha assemblato una collezione unica, coerente a una sua personale visione dell’arte. Arte intesa come la ricerca di se stessi, del senso dell’esistenza di fronte agli orrori dell’umanità. Le sue scelte non sono mai state dettate da criteri commerciali, ma sempre da una spinta interiore. Tra gli artisti maggiormente rappresentati nella collezione, che oggi appartiene a una Fondazione, spicca l’opera di Franco Francese, un autore un po’ dimenticato dalla critica moderna, quindi lontano dalle mode, ma che bene rappresenta la visione dell’arte di Mario Matasci. La Fondazione è proprietaria di oltre 200 opere dell’artista: certamente la miglior selezione esistente e la più completa, rappresentativa di tutte le fasi di evoluzione dell’artista. Nella mostra è presentata un’attenta scelta di 125 dipinti, che propongono le principali tematiche dell’autore.
Come scrive Claudio Nembrini nel catalogo dell’esposizione, "l’eretico Francese a metà degli Anni 60 vive la sua migliore stagione". Ma subito la critica, attratta dai nuovi orientamenti antifigurativi, perde interesse per questo artista. Non estranee a questa inversione di marcia "le asperità del suo carattere, con risvolti non di rado sconcertanti, da cui poco per volta nasce la leggenda (ma non è solo una leggenda) dell’artista solitario e scontroso, persino arrogante, che lo accompagnò fino alla morte". Il mal di vivere di Francese è rappresentato dall’"Imbarco", una delle opere più significative. Il protagonista di questo dipinto autobiografico - spiega Claudio Guarda commentando il dipinto - "è colto di spalle nel momento in cui muove da un pontile per scendere in una barca pronto alla partenza. È solo, disperatamente solo, non fosse per il cane che sempre e ovunque lo accompagna; di più è nel chiuso di una stanza, debolmente illuminata da una lampadina calata dal soffitto. Il locale è spoglio, mentre la vela non prende alito di vento: a significare l’impossibilità di qualsivoglia partenza e del successivo approdo su una terra altra, fuori dalla angusta dimensione dell’io".
Straordinario anche il drammatico diario, realizzato in immagini, di Elide, compagna del pittore e madre di Ettore e Erica, intriso di rimorso: "… e insieme - commenta Francese - l’insopportabile dolore-ferita di aver sprecato la mia vita nella negligenza di lei, di non essermi accorto vivendo accanto a lei di ciò che avevo di prezioso e insostituibile. È il rimorso feroce di non aver dato a questo essere stupendo e unico quello che meritava o almeno tutto quello che avrei potuto dargli. L’ho sciupato in un’orrenda negligenza".
09-12-2018 01:00
La pubblicità
Per chi vuole
comunicare
con il Caffè
App
"Il Caffè+"
per iPad e iPhone
Scarica »
App
"Il Caffè+"
per Android
Scarica »
Rezzonico
Editore
Tessiner Zeitung
Vai al sito »



I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

La Cina
rilancia
la "Corsa
alla Luna"

Strage
di Corinaldo:
la discoteca
era sovraffollata