Polemiche per le dichiarazioni del ministro Ignazio Cassis

Un consigliere federale   tra gaffe e scivoloni

Ignazio Cassis troppo esuberante, rischia di diventare, come dicono a Roma, il Trump "de noantri". Imprevedibile. A sei mesi dall’elezione, il nuovo consigliere federale ticinese si esprime a ruota libera, senza inibizioni, come se pensasse ...
Immagini articolo
IL DOSSIER

Economia
in ostaggio
di "Prima i nostri"
GRANDANGOLO

"Troppi negozi chiusi,
ogni mese 5 in meno"
L'INCHIESTA

La "bolla integralista"
cresce nelle carceri
L'IMMAGINE

Una settimana
un'immagine
LE PAROLE

di Franco Zantonelli

Sparate leghiste
da ignorare sempre
LE FIRME DEL CAFFÈ
Loretta Napoleoni
Loretta Napoleoni
Una politica assente
per il business migranti
Lorenzo Cremonesi
Lorenzo Cremonesi
Mosaici di guerra
dalla postazione Judy
Guido Olimpio
Guido Olimpio
Lampi di guerra
e fulmini su Trump
Mariarosa Mancuso
Mariarosa Mancuso
Orchi e melodrammi
non scaldano Cennes
Luigi Bonanate
Luigi Bonanate
La razza è un concetto
inventato della politica
Chiara Saraceno
Chiara Saraceno
Per le famiglie servono
sostegni continuativi
Elisabetta Moro
Elisabetta Moro
L'amore d'antan
nel "Regality show"
Luca Mercalli
Luca Mercalli
Resta solamente
una sottile speranza
LE INTERVISTE

I protagonisti
della cronaca

ULTIM'ORA
Dall'
Amministrazione
Dalla
Polizia
Ultim'ora
22.06.2018
L'Ufficio di vigilanza sulle commesse pubbliche ha pubblicato la lista delle commesse del Cantone aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a fr. 5000.– [www.ti.ch/commesse]
22.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Monitoraggio congiunturale: andamento e prospettive di evoluzione dell'economia ticinese, giugno 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Idrologia, Ticino, primo trimestre 2018
15.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Meteorologia, Svizzera e Ticino, maggio 2018
08.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale alberghi e ristoranti, Ticino, primo trimestre 2018
06.06.2018
I Servizi del Gran Consiglio hanno proceduto alla pubblicazione dell'Ordine del Giorno della seduta del 18 giugno 2018.
06.06.2018
Notiziario statistico Ustat: Le transazioni immobiliari in Ticino nel primo trimestre 2018
01.06.2018
In occasione della "Settimana europea per lo sviluppo sostenibile", in programma dal 30 maggio al 5 giugno 2018, il Dipartimento del territorio (DT) ha aggiornato le pagine del proprio sito tematico, mettendo in evidenza attività e progetti promossi in collaborazione con i numerosi partner [www.ti.ch/sviluppo-sostenibile]
30.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale commercio al dettaglio, Ticino, aprile e primo trimestre 2018
29.05.2018
Notiziario statistico Ustat: Indagine congiunturale attività manifatturiere, Ticino, aprile e primo trimestre 2018

Sfoglia qui il Caffè

E-PAPER aggiornato
dalla domenica pomeriggio

Assemblee dei delegati del Plr, Ps e Udc

La questione europea
sul tavolo dei partiti

L’Europa e il ministro degli esteri svizzero. E poi, i frontalieri, i giudici stranieri e la riforma fiscale. Il dibattito politico del fine settimana, che ha visto riunirsi Plr, Udc e Ps, è racchiuso in questi temi. Ad Airolo, ieri, sabato, si è riunita l’assemblea ...
Il presidente ppd sulla futura legge chiesta da Gobbi

"Troppi poliziotti,
cittadini meno liberi"

L’ho detto in tempi non sospetti e lo ribadisco oggi: non mi piace questa svolta securitaria, questi continui controlli, questa sorveglianza che mi pare eccessiva. Come se il Ticino fosse un Bronx invece che un cantone tutto sommato tranquillo", dice il presidente del Ppd Fiorenzo ...
Immagini articolo
 
Le direttive di Berna ma in Ticino c'è chi ha un tariffario

"Basta soldi dai giudici
per sostenere i partiti"

Dopo la loro elezione è importante che i giudici interrompano i legami con le forze politiche, astenendosi dalla pratica di versare una parte della loro retribuzione al partito". Questo sta scritto nelle raccomandazioni pubblicate da Berna aderendo al "Groupe d’états contre la corruption" (Greco), organo ...
Destra e sinistra estrema a confronto sulla legge di polizia
Immagini articolo

"È una legge liberticida"
"No, serve sicurezza"

Vista da destra: "Se si vuole una polizia più forte, c’è evidentemente un’esigenza di maggiore sicurezza. Bisogna, però, stare attenti a non oltrepassare certi limiti. Importante è capire dove sta l’ago della bilancia tra libertà e sicurezza", dice Sergio Morisoli, deputato della Destra.Vista, invece, da ...
Il capogruppo leghista sulla nuova legge di polizia

'La nostra sicurezza
va sempre tutelata"

Nessun rischio di possibili abusi. Nessuna prevaricazione della libertà individuale. "La sicurezza dei cittadini è un bene collettivo e come tale va sempre tutelato", afferma Daniele Caverzasio. Il capo gruppo parlamentare della Lega non ha dubbi sulla modifica della legge che attribuirà alla polizia più ...






Idee sul governo spagnolo a maggioranza femminile

Se le donne in politica
fanno ancora notizia

Undici donne e sei uomini, il nuovo governo del premier e leader del Partito socialista Pedro Sánchez si muove a trazione femminile. E la presenza di tante ministre è un fatto storico per la Spagna che segna un record anche rispetto al governo di José ...
L'opinione del presidente plrt sui "rischio securitario"

'Più poteri alla polizia?
Si deve fare attenzione'

Per un partito come il nostro, i diritti personali, i diritti di libertà sono valori irrinunciabili. Perciò, non siamo particolarmente entusiasti della modifica della legge sulla polizia", dice il presidente del Plrt Bixio Caprara. "Ci vuole molta prudenza e attenzione - aggiunge - nell’attribuire più ...
I fattori politici e storici di una crisi che attraversa l'Europa
Immagini articolo

Il grande tramonto
del centro moderato

I partiti politici di "centro" sono per definizione moderati e sovente cristiano-sociali, il loro programma politico è non meno impegnativo di quello dei partiti che stanno ai loro lati, a destra o a sinistra; ma di questi ultimi sono meno ideologizzati perché i loro presupposti ...
Intervista a Manuele Bertoli, consigliere di Stato socialista

"Non mi piace la foga
per misurare la sinistra"

La battaglia per la riforma "La scuola che verrà", il timore di una svolta securitaria in Ticino, la preoccupazione per l’avanzata delle forze sovraniste in Europa e l’amarezza per una sinistra che alle elezioni cantonali del 2019 si presenterà divisa: "Non è incoraggiante questa frenesia ...
Il deputato mps Pronzini ancora sui "privilegi di Stato"

Rimborsi e pensioni
ritornano in procura

Dal parlamento "Rimborsopoli" torna di nuovo al ministero pubblico. Nei giorni scorsi il deputato mps Matteo Pronzini ha scritto una lettera al procuratore generale John Noseda per segnalare la possibile rilevanza penale di taluni privilegi dei consiglieri di Stato. Dopo che con  due decreti di ...
Immagini articolo
 
La mappa delle forze politiche al vertice dei Comuni

Dove liberali e ppd
la fanno da padroni

Nei Comuni vince la tradizione. L’usato sicuro. In attesa del risultato elettorale di Mendrisio di domenica prossima, del duello fra Marco Romano (Ppd) e Samuele Cavadini (Plrt), il confronto politico fra i due partiti nei 115 Comuni ticinesi risulta essere quasi in perfetta parità. Entrambi ...
Roma è l’ultima delle conquiste dei movimenti anti partiti
Immagini articolo

Il giro dell'Europa
attraverso i populismi

Il principio elementare del populismo è la fiducia (o la speranza) che là dove va il popolo, lì stia il bene comune. Anche il presupposto della democrazia rappresentativa si fonda sul voto liberamente espresso dal popolo, le cui scelte dovranno guidare l’azione dei governanti. Ma ...
L'astensionismo elettorale spia della crisi della politica

"Meglio non votare
che votare a caso"

La partecipazione al voto non è sempre una virtù. "Meglio un astensionista consapevole, che votare senza cognizione di causa". Per Renato Martinoni, già professore all’università di San Gallo, il calo di partecipazione riscontrato nell’ultima votazione cantonale (il 29 aprile di quest’anno ha votato solo il ...
Nel 50% dei comuni si fatica a trovare persone disponibili

Cercasi disperatamente
amministratori locali

Nella metà dei 2222 comuni svizzeri si fa fatica a trovare candidati disposti a ricoprire la carica di municipale. E nel 5% dei comuni siede in Municipio almeno una persona che non si era nemmeno candidata. Sono i dati salienti, e preoccupanti, emersi dal monitoraggio ...
Immagini articolo
 
Critiche plrt al regolamento per le commesse pubbliche
Immagini articolo

"Troppa burocrazia
fa male alle imprese"

Procedure amministrative eccessivamente complicate sono contrarie agli interessi delle stesse aziende svizzere. Sono estranee alla cultura amministrativa della Confederazione e non rispettano il principio di efficacia ed efficienza nell’uso delle risorse degli enti pubblici". Il Plrt non risparmia colpi nelle sue osservazioni al regolamento per ...
La resistenza dei Comuni ai grandi progetti di Gobbi
Immagini articolo

I sindaci irriducibili
contro ogni fusione

È la sindrome di Asterix. Del villaggio accerchiato, ma che resiste, autosufficiente e orgoglioso. Quella degli "irriducibili" che non ci stanno ad aggregarsi. Indifferenti alle lusinghe degli incentivi, ai milioni che il Piano della aggregazioni cantonali (Pca) prevede. Sordi alle sirene delle riforme. Astuti nel ...
L'analisi

Vietare l'evoting
sarebbe eccessivo

In tutti i cantoni svizzeri i cittadini possono votare per posta, nelle elezioni così come nelle votazioni popolari a livello comunale, cantonale e federale. L’ultimo a introdurre il voto per corrispondenza generalizzato è stato il Ticino. Non è più necessario richiederlo né motivarlo: tutti gli ...
La riforma di legge sul'evoting ancora sotto esame

il Ticino impreparato
al voto elettronico

Il voto elettronico in Ticino può attendere. Non sarà questione delle elezioni cantonali del 2019. Né di quelle comunali del 2020.  "È solo da tre anni, dal  2015, che c’è il voto per corrispondenza…", osserva il cancelliere Arnoldo Coduri, del gruppo di lavoro cantonale dell’e-voting. ...
Immagini articolo
 
Ancora in aumento le interrogazioni al Consiglio di Stato

Rispondere ai deputati
costa 85 mila franchi

Sciogliere i dubbi dei deputati costa. Almeno 84mila franchi in un anno per le sole interrogazioni, senza contare interpellanze, mozioni e iniziative parlamentari generiche o elaborate. Prendiamo l’esempio del 2017, durante il quale sono stati presentati 399 atti parlamentari. Esattamente 50 in più rispetto al ...

I video della settimana
Inviate i vostri video a caffe@caffe.ch

Macron
ipoteca
il mini vertice
europeo

Bosnia-Erzegovina:
la rotta dei migranti
al confine
con la Croazia